Cuori solitari? Per voi c’è il love coach…

 
  • 14 febbraio, 2013

Croce per i single e delizia per gli amanti, San Valentino è una di quelle ricorrenze a cui, nel bene o nel male, nessuno resta indifferente. Se poi stiamo parlando di New York, dove tutte le emozioni sono amplificate per mille, non è difficile credere che la volontà di farsi trovare preparati all’evento si sia portata dietro strascichi quantomeno inaspettati.

Lo sa bene Tracey Steinberg, che sul suo sito si autodefinisce dating coach (o dateologist, per dirla con un neologismo), ovvero un’esperta dell’arte del flirt e degli appuntamenti a due.

La scorsa settimana, racconta lei, il suo cellulare non ha smesso di squillare. E non è difficile credere che questo accada tutti gli anni nel periodo di San Valentino, quando molti single scelgono di affidarsi ad un aiuto professionale per aumentare le probabilità di non trascorrere un 14 febbraio da cuori solitari.

Tracey Steinberg

Le lezioni di Tracey, laurea in psicologia e licenza da avvocato, prevedono anche dei “compiti a casa”. “Uno dei primi incarichi che do a tutti i miei allievi è quello di dire ‘ciao’ a cinque persone attraenti al giorno“, ha detto Steinberg, La quale, ancora, suggerisce: “Tenete gli occhi sempre aperti, ovunque voi siate: l’amore può essere dappertutto. E cercate sempre di apparire al meglio, anche quando andate a buttare la spazzatura”.

Esclusive perle di saggezza che vi costeranno care, dal momento che il cachet per le sessioni di gruppo si aggira intorno ai 95 dollari. Se invece preferite approfittare del suo sapere durante un incontro tete-a-tete, nessun problema, ma non stupitevi se la cifra lievita a 3000.

Troppo? Affidatevi a un ripiego. La 29enne Jackie Samuel, di Penfield, per 60 dollari vi coccolerà in un letto matrimoniale per un’ora. Forse per qualcuno è sufficiente.

Lascia un commento